Tecnodistribuzione S.r.l. Viterbo - Portoni Garage Distributori Sistemi Sicurezza Installatori Antincendio Videosorveglianza Automazione Cancelli Condizionamento Nice Hormann Bentel

Tecnodistribuzione S.r.l. Viterbo - Portoni Garage Distributori Sistemi Sicurezza Installatori Antincendio Videosorveglianza Automazione Cancelli Condizionamento Nice Hormann Bentel


FeedRss   Facebook   Twitter
 
Homepage Azienda Prodotti Servizi Novità Newsletter Info contatti
 
 
Tecnodistribuzione S.r.l. ti propone le migliori soluzioni per i sistemi di sicurezza offrendoti la qualità e la professionalità dei marchi leader sul mercato:
Bentel, Enitem, Risco, Optea, Combivox, Uisa, Avotec, Yuasa, Imo, Daitem, Dea security, Cias, Silentron, Elan, EEA.
 
COSA E' E COME FUNZIONA UN ANTIFURTO

La centrale di comando
La centrale di comando è il “cervello” dell’impianto, e “ragiona” con una logica evento/azione, cioè ad ogni evento, tipo il segnale di allarme di un sensore, corrisponde un azione, tipo l’attivazione di sirene e comunicatori telefonici, in base alla programmazione impartita dal tecnico installatore.
Le nostre centrali utilizzano la tecnologia bus BPI, a 4 fili in parallelo per collegare tastiere espansioni ed inseritori, ed hanno la particolarità di essere modulari (espandibili per numero di zone e comandi) ed ibride (gestire contemporaneamente zone e comandi filari e via radio), in modo da fornire ad ognuno la centrale più adatta alle esigenze dell’impianto da realizzare, sia per la piccola abitazione che la grande industria.
Tutte le centrali, anche le più piccole hanno una memoria eventi che permette di visualizzare sulla tastiera tutto quello che è successo, ad esempio è possibile vedere quando e da chi è stato inserito l'antifurto, quando è stato disinserito, quando e quale sensore è andato in allarme, quali chiamate telefoniche sono andate a buon fine, eventi tecnici come mancanza rete o anomalie, il tutto con data e ora dell’evento.
Ogni centrale ha la possibilità di essere comandata da remoto, per poter effettuare inserimenti o disinserimenti, controllare lo stato dell’impianto e effettuare l’ascolto ambientale, semplicemente digitando un codice abilitato tramite un qualsiasi telefono. Molto importante sono gli organi di comando, vale a dire le tastiere e gli inseritori a chiave che permettono di attivare in modo totale o parziale e disattivare l’impianto, in caso di necessità si possono utilizzare delleradiochiavi che permettono il comando dell’impianto ed eventualmente di attivare funzioni “antirapina” con chiamate silenziose verso le forze dell’ordine.

L’avvisatore telefonico
Le centrali antifurto che commercializziamo hanno incorporato nella scheda madre tutte le funzioni telefoniche principali, per avere un avviso telefonico di tipo vocale, l’installatore inserisce una scheda di sintesi vocale, che permette di registrare dei messaggi che saranno inviati a dei numeri telefonici.
Tramite questo sistema l’antifurto è in grado di avvisare telefonicamente in caso di tentativi di furto, nel caso di un sabotaggio dell'impianto, mancanza della corrente elettrica, oppure per situazioni diverse, come ad esempio un allarme fuga gas, una richiesta di soccorso per una personaanziana, un guasto o anomalia di una qualsiasi apparecchiatura elettrica, un allagamento o qualsiasi altra cosa possa esservi utile.
Possono essere effettuate chiamate sia a telefoni cellulari che fissi. Nel caso esista la possibilità da parte di un malintenzionato di tagliare i cavi della linea telefonica tradizionale, consigliamo di installare un'interfaccia telefonica GSM.

Le sirene
Le apparecchiature esterne deputate alla segnalazione degli allarmi antintrusione sono generalmente sirene autoalimentate con protezione antischuima, con potenza sonora di 103db - 104db, munite di lampeggiatore, per l’interno si utilizzano sirene piezodinamiche ad alta pressione sonora. Il tempo di suonata viene stabilito e programmato al momento dell'installazione. Cosa importante, tutte le nostre centrali, avvisatori telefonici e componenti degli impianti di allarme sono certificati e conformi alle vigenti normative, e quindi possono essere collegati telefonicamente alle forze dell’ordine.

I rivelatori
I rivelatori sono composti di due categorie principali; i “volumetrici” ed i “perimetrali”.
I sensori volumetrici ad “infrarosso passivo” utilizzano un sensore piroelettrico per rilevare la presenza di persone nel locale in cui sono posizionati.
I sensori a “doppia tecnologia” utilizzano per la rilevazione sia un sensore piroelettrico sia un radar a microonde, questi due stadi di rilevazione possono essere impostati per funzionare insieme “AND”, ovvero entrambe le tecnologie devono rilevare un intrusione per dare l’allarme, questa impostazione permette di avere immunità ai falsi allarmi anche in condizioni ambientali critiche come garage o locali con infissi che non chiudono perfettamente. Oppure possono essere impostati in modalità separata “OR”, quindi basta che una sola delle due tecnologie riveli un intrusione, per generare l’allarme, questa impostazione permette di avere una elevata sicurezza contro tentativi di mascheramento o accecamento del sensore, quando è posto in ambienti ad alto rischio d’intrusione come caveau, banche o locali in cui si custodiscono beni importanti.

I sensori perimetrali sono molto importanti, ma soprattutto utili, permettono infatti di proteggere porte e finestre dell’abitazione anche quando siete all'interno, ad esempio di notte, mentre dormite. Il sistema di protezione più utilizzato è il contatto magnetico che varia secondo il tipo d’infisso, solitamente sono installati contatti ad incasso che rilevano l'apertura di una porta, una finestra o una persiana. Questi contatti sono molto discreti in quanto vanno incassati nei montanti degli infissi, quindi a lavoro finito non si nota nulla.
Utilissima è la protezione delle tapparelle tramite contatti a filo che rilevano il movimento della tapparella senza essere disturbati da vento o altri fenomeni ambientali, permettendo di soggiornare in un perimetro allarmato ma al contempo di lasciare aperte le finestre in modo da areare i locali.
In alternativa all’utilizzo di rivelatori d’apertura si possono installare delle barriere a infrarossi, oppure dei sensori a tenda che permettono di proteggere l’abitazione anche lasciando gli infissi completamente aperti. L'utilizzo di contatti via radio permette di realizzare una protezione perimetrale nel caso non siano presenti predisposizioni alle finestre o ampliare antifurti già esistenti.
Come ulteriore protezione si può installare un “perimetrale esterno” che ha il grande vantaggio di rivelare un intruso, prima che si avvicini all'abitazione, le apparecchiature utilizzate per questo tipo di protezione sono molteplici e vanno scelte e posizionate attentamente dal tecnico installatore in modo da garantire la massima protezione.
I prodotti più utilizzati per la protezione esterna sono le barriere a microonde e le barriere ad infrarossi in colonna, che installate nel perimetro esterno dell'abitazione, generano un vero e proprio "muro"invalicabile.
Inoltre è possibile installare dei sensori di tipo volumetrico che utilizzano dei particolari fasci di infrarossi in grado di discriminare l’intruso dagli animali, gatti e cani anche di grossa taglia, direttamente sulle pareti esterne dell'abitazione per una protezione del perimetro adiacente.
Esistono anche altri sensori di tipo sismico che interrati rilevano le vibrazioni provocate dal movimento delle persone riuscendo a discriminare le vibrazioni prodotte da animali e altri fattori ambientali.
 
MARCHI TRATTATI

 
 
                                        
 
 
 
05/07/2017
T'SEC, accordo di distribuzione

T'SEC - contatti magnetici antimascheramento

>> Leggi l’intera news


24/01/2017
Risco, accordo di distribuzione

Risco, accordo di distribuzione

>> Leggi l’intera news


05/10/2016
Silentron, disponibile la nuova Silenya Advanced



>> Leggi l’intera news


 


Contatti:


Tecnodistribuzione S.r.l.

via G. Donizetti, 9 01100 Viterbo

P. IVA 01952080560



Menù:


Homepage
Azienda
Prodotti
Servizi
Novità
Newsletter
Info contatti


Credits:


Powered by:



Siamo presenti su: